Primo Appuntamento con Un Ragazzo: Cosa Devi Assolutamente Fare Per Suscitare Interesse nel Tuo Uomo

Primo appuntamento con un ragazzo?

Vi siete trovati sul web, magari su un’app di incontri. O vi ha presentati il classico amico in comune. O vi siete incrociati casualmente in un locale. Gliel’hai proposto tu. Te l’ha proposto lui. Quale che sia il modo in cui vi siete conosciuti e avete deciso di uscire insieme, è arrivato il giorno del primo appuntamento con il ragazzo che ti piace.

E ovviamente, vuoi assicurarti che tutto fili liscio.

I primi appuntamenti possono essere davvero memorabili, ma anche davvero terribili. Tutto sta nel “sapersela giocare” al meglio. E se sei approdata qui, sicuramente hai voglia di saperne di più e di impegnarti perché tutto vada nel migliore dei modi. Eccoti dunque qualche consiglio per rompere il ghiaccio e trasformare il primo appuntamento con un ragazzo in un successo.

Lascia a lui la scelta

Alcuni uomini amano essere guidati, ma la maggior parte della popolazione maschile è ancora del genere “cacciatore”. Tradizionalmente la scelta del giorno e del posto in cui incontrarvi è rimessa a lui: conoscere un bel posto e organizzare un appuntamento fa parte di quel pacchetto di qualità che un uomo è desideroso di sfoggiare per fare colpo. Magari tu pensi che sia gentile aiutarlo con una proposta, ma in realtà stai rubando il suo ruolo e questo potrebbe metterlo in difficoltà.

Diverso è il caso in cui sia lui a chiederti espressamente se c’è qualcosa che ti va di fare. In questo caso magari sta tastando il terreno, o vuole essere sicuro di portarti in un posto che ti piace. Puoi semplificargli le cose proponendogli qualche opzione. La stessa cosa vale per data e ora: a meno che il tuo lavoro non ti lasci libera solo un determinato giorno o un determinato orario, cerca di mostrarti collaborativa. Accetta la sua prima proposta o, se non puoi, dagli un ventaglio di opzioni in modo che capisca che il primo rifiuto è davvero dovuto a un tuo impegno e non a una mancanza di interesse.

Prepararsi: bella si, ma senza strafare

Quando si esce con qualcuno per la prima volta si vuole – ovviamente – mostrarsi al meglio. È un desiderio più che naturale, ma che va assecondato con moderazione, perché troppo trucco, una scollatura troppo profonda o una gonna molto corta potrebbero lanciare il messaggio sbagliato. Come abbiamo detto, l’uomo è cacciatore, e una preda troppo esposta toglie il gusto della caccia.

Cerca di studiare un look che sia carino ma non eccessivo, e che rispecchi la tua personalità mettendo in risalto i tuoi punti di forza. Ad esempio, se hai delle belle gambe ma sei abituata a vestire in modo sportivo, non è necessario indossare una minigonna. Basta un pantalone aderente per mostrare tutto ciò che c’è da mostrare senza sentirti a disagio perché hai addosso qualcosa che non ti appartiene.

Una buona idea è quella di fare delle prove nei giorni che precedono l’appuntamento, e combinare i vestiti con cui ti senti più a tuo agio in modo che ti valorizzino. La sicurezza è una potente arma di seduzione, per cui vale la pena investire un po’ di tempo per trovare un abbinamento che ti doni ma ti faccia sentire anche comoda. Per la stessa ragione, se non sei abituata a portarli, evita i tacchi a spillo. Sono sicuramente belli e sensuali da vedere, ma l’effetto sarebbe completamente rovinato se ti muovessi come un elefante in una cristalleria. Punta piuttosto sugli accessori: una collana con pendente che ti evidenzi il decolté, e un profumo fresco ma penetrante lasceranno sicuramente il segno.

Ci siamo: sfodera le tue armi migliori

È arrivato il gran giorno e mancano pochi minuti al vostro incontro. Il primo consiglio da seguire in questo caso è quello di stare attenta all’orologio. Dal momento che il traffico rende praticamente impossibile essere padroni del proprio tempo, se ti accorgi di essere arrivata troppo presto non raggiungere il luogo dell’appuntamento, ma fai un giro intorno all’isolato per arrivare con un elegante ritardo di cinque minuti. Viceversa, se ti accorgi che non riuscirai ad arrivare in tempo, avvisa con cinque minuti di anticipo.

Il secondo consiglio, altrettanto importante, è la conversazione. Dev’essere leggera, ma non banale. Ovviamente non si parla di politica o di religione, ma anche argomenti come le precedenti relazioni e quanto si guadagna non sono il massimo al primo incontro. Anziché chiedere che posizione occupa nell’azienda in cui lavora, domanda piuttosto se ha tanti colleghi e se si trova bene con loro: mostrerai di essere interessata alla sua persona e non al suo portafogli.

Vale anche al contrario: parlare di quanto sia stato pessimo il tuo ex o vantarti dei tuoi successi lavorativi non è mai consigliabile, né alla prima uscita né alle successive. Memorizza qualche argomento interessante, e concentrati sugli aspetti più divertenti dei tuoi hobby. Non sforzarti di essere spiritosa a tutti i costi, ma cerca di trasmettere l’immagine di una donna divertente e alla mano. Non c’è niente di più intrigante, e gli lascerai sicuramente l’idea di una persona con cui è piacevole passare il tempo, e che avrà voglia di rivedere una seconda volta.

Un ultimo consiglio: anche se la serata sta andando benissimo, lascia che sia lui a prendere l’iniziativa se vuole proseguire andando altrove, magari con una cena o un dopocena. Se capisci che è un tipo timido che ha bisogno di una spinta puoi fargli capire che stai apprezzando la sua compagnia sfiorandogli la mano o guardandolo intensamente negli occhi mentre sorridi, capirà che da parte tua c’è intesa, ma senza sentirsi troppo pressato.

Una volta a casa…

A meno che l’appuntamento non si sia rivelato davvero disastroso, tanto da voler scoraggiare ogni tentativo di ripeterlo, è buona norma inviare un messaggio per ringraziare. Anche in questo caso non c’è bisogno di strafare, basta un semplice “grazie per la bella serata, sono stata molto bene” per far capire di essere disponibile senza esporti troppo. Se poi sei sicura che siete stati entrambi davvero bene, ad esempio se l’appuntamento è finito con un bacio, complimenti! In questo caso, se vuoi, puoi esporti un po’ di più e proporgli di rivedervi, sicuramente apprezzerà!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Alessandro Vigini

Alessandro Vigini

Ma chi sono io? Non voglio farmi chiamare dottore perché allora significherebbe che voi siete malati, non voglio farmi chiamare psichiatra perché non credo voi siate matti. In realtà sono solo un uomo che ha deciso di dedicare la propria vita allo studio della psicologia umana con lo scopo di diminuire il numero dei divorzi e aumentare quello dei matrimoni. Segui le Mie Stories su Instagram

2 commenti su “Primo Appuntamento con Un Ragazzo: Cosa Devi Assolutamente Fare Per Suscitare Interesse nel Tuo Uomo”

    • Ciao Vali,

      grazie si aver contribuito con il tuo commento e di apprezzare il nostro lavoro.
      Se avessi bisogno di consigli specifici per la tua situazione, non esitare a contattarci.

      Continua a leggere i nostri articoli!

      Il team Direzione Amore

Lascia un commento